Archivi mensili: dicembre 2009

In auto con Fran (puntata del 17 dicembre)

Genitrice: "uh, che targa di nazione straniera è UA?*" Fran: "Uallera" Genitrice: "Guarda ‘sto cretino davanti come va lento…" Fran: "Sarà la macchina di google maps e starà mappando le buche" *lo so quale è, non fate i didascalici.

Pubblicato in: franfiorinologia

Schadenfreude.

Io capisco che sono cose anche così di moda, che voi andate là da Zara e da H&M e prendete su quel che capita. Lo farei anche io se avessi delle esigenze. Cioè andrei lì e prenderei su quelle cose … Continua a leggere

Pubblicato in: fran s corner

In pratica sono twittate.

Vedo le temperature di dove andrò in vacanza e penso che per sopportarle mi ci vorrà la botticella tipo sanbernardo. Il pupazzo è caduto e si è "fratturato" il naso (che lui chiama prugnetta) prima di quello là. E’ rovinato … Continua a leggere

Pubblicato in: fran s corner

Tanti auguri (ma nel senso della Carrà)

[gente che si lamenta che deve mandare gli auguri aziendali] Davide: ma secondo te? oggi perdo tre quarti di giornata in attività inutili Francesca: eh pensa che mio padre aveva l’uso di mandare gli auguri aziendali a quelli che avevano … Continua a leggere

Pubblicato in: fran s corner

In your eyes, I am magnified.

Ora questa cosa che Paul Banks mi han detto che fischietta mentre è in bagno mi sta creando degli scompensi. Ok, appena me l’han detto ho risposto una cosa del tipo "oh, beh, si vede che doveva ispirarsi", però ora … Continua a leggere

Pubblicato in: canzoni e musica

You don’t feel love like you did before.

C’è sto locale a Lione che si chiama Transbordeur. Che è come andare non so, all’Estragon o all’Alcatraz. Solo che ti tastano la borsa all’ingresso (e nella mia c’era un cavo di rete, gli occhiali, il fondotinta compatto, un mezzo … Continua a leggere

Pubblicato in: canzoni e musica

You don't feel love like you did before.

C’è sto locale a Lione che si chiama Transbordeur. Che è come andare non so, all’Estragon o all’Alcatraz. Solo che ti tastano la borsa all’ingresso (e nella mia c’era un cavo di rete, gli occhiali, il fondotinta compatto, un mezzo … Continua a leggere

Pubblicato in: canzoni e musica

Poi si lamentano della bolletta.

Prima stavo scrivendo e d’un tratto sento un rumore di ferri del balcone che davano l’effetto come se una bertuccia ubriaca si stesse accoppiando con la ringhiera. Il mio spirito da anziano mi ha fatto affacciare e notare che in … Continua a leggere

Pubblicato in: fran s corner

Best, you’ve got to be the best (of course, you are)

Io non ho ben capito l’eziogenesi di questo cartello, cioè, me l’ha provato a spiegare una ragazza su Flickr e non ci ho capito una fava. Il fautore di tutto ciò ha commentato qui sotto, ma ecco, senza recapiti. Posso … Continua a leggere

Pubblicato in: muselogia

Best, you've got to be the best (of course, you are)

Io non ho ben capito l’eziogenesi di questo cartello, cioè, me l’ha provato a spiegare una ragazza su Flickr e non ci ho capito una fava. Il fautore di tutto ciò ha commentato qui sotto, ma ecco, senza recapiti. Posso … Continua a leggere

Pubblicato in: muselogia